L’ONICE appartiene alla classe minerale degli ossidi. Alcune onice hanno un colore simile a quello di un unghia umana, Il nome deriva dalla parola frega ONUX, che significa unghia. Secondo la leggenda dell’onice ha avuto origine da un’unghia della Dea Venere spezzata da una freccia di Cupido. Le Parche trasformano i frammenti di unghia in pietra, per evitare la distruzione di una parte del corpo della Dea. Era usata anticamente nei riti di fertilità e per incrementare le energie fisiche. Principali luoghi di ritrovamento: Brasile, USA, Messico, India, Madagascar. L’Onice è un materiale trasparente quindi può essere retroilluminato, ciò permette una particolarissima utilizzazione si essa: quadri, pannelli, lampade, banconi, tavoli etc. Ciò che la fantasia umana vuole realizzare, l’onice è lusso. La EXTRAMARMI dispone di 25 tipologie di onice.
Back to Top